Eventi

2021 Dicembre

Settimana 1

Lun 29
Mar 30
Mer 1
Gio 2
Ven 3
Sab 4
Dom 5
Lun 6
Mar 7
Mer 8
Gio 9
Ven 10
Sab 11
Dom 12
Lun 13
Mar 14
Mer 15
Gio 16
Ven 17
Sab 18
Dom 19
Lun 20
Mar 21
Mer 22
Gio 23
Ven 24
Sab 25
Dom 26
Lun 27
Mar 28
Mer 29
Gio 30
Ven 31
Sab 1
Dom 2
  • Nessun evento

  • Nessun evento

  • Nessun evento

  • Nessun evento

  • Nessun evento

Comunicato Stampa

Comunicato Stampa

700 spettacoli, 49 palchi, 30 comuni per 2.800 assunzioni, da fine maggio ad ottobre 2021

“La Campania è Teatro, Danza e Musica”

Istituzioni, imprese e lavoratori insieme per la ripartenza dello spettacolo dal vivo.

Con i primi spettacoli dedicati ai ragazzi al Teatro dei Piccoli di Napoli e al Teatro De Simone di Benevento, inizia l’azione di promozione culturale e di rilancio occupazionale proposta da “La Campania è Teatro, Danza e Musica”. Ideato dalle imprese dell’ARTEC (per il teatro) e di SISTEMA MED (per la musica e la danza) – entrambe aderenti all’AGIS –   il progetto realizza una straordinaria e capillare programmazione di eventi, realizzata attraverso l’uso virtuoso dei fondi ordinari stanziati dalla REGIONE CAMPANIA (con le risorse assegnate alle imprese dalla Legge 6) e dal MIC – Ministero della Cultura (attraverso il FUS – Fondo Unico Spettacolo), con il sostegno attivo di SCABEC – Società Campana Beni Culturali e di FONDAZIONE CAMPANIA DEI FESTIVAL.

“Bisogna riconoscere – sottolineano i presidenti Lello Serao (ARTEC) e Gabriella Stazio (Sistema MeD) –  l’impegno profuso dal Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e dal Ministro Dario Franceschini nel sostenere l’intero comparto dello spettacolo in questa congiuntura così complessa, mantenendo inalterati i finanziamenti ordinari alle strutture di produzione e distribuzione, nonché alle migliaia di lavoratori bloccati dalla pandemia. Naturalmente faremo la nostra parte, come sempre e uniti più di prima in questa ripartenza, trasformando in cultura e spettacolo sia l’investimento pubblico che le economie proprie di alcune strutture così da rimettere in funzione il settore e riallacciare il rapporto sospeso con il pubblico”.

Questa, in sintesi, la mission di un’iniziativa, finora senza precedenti in Italia, che grazie all’unione e alla condivisione di intenti tra istituzioni, imprese e lavoratori, garantisce una immediata ed effettiva ripartenza dello spettacolo dal vivo in Campania  proponendo, nel rispetto delle misure di sicurezza, una lunga serie di eventi distribuiti su tutto il territorio regionale.

Una programmazione complessa e diversificata che unisce in un obiettivo comune l’azione di festival storici, rassegne, residenze artistiche, progetti formativi e proposte di spettacolo create ex novo per l’occasione, offrendo infine al pubblico oltre 700 appuntamenti live in 49 location diverse (dai luoghi simbolo della regione ai fondamentali presidi culturali delle periferie) di circa 30 comuni delle cinque province della Campania.  “Un investimento di oltre 3 milioni di euro che mette a sistema le risorse erogate dalla Regione Campania e dal Ministero – sottolineano Serao e Stazio –  per garantire più di 2.800 assunzioni, innanzitutto, e per offrire cultura e spettacolo a tutti, dal pubblico abituale ai turisti delle nostre città”.

Uno sguardo sulle varie proposte

“Abbiamo deciso di iniziare la nostra programmazione – sottolineano i promotori – proprio dai più piccoli, che assumiamo a simbolo di crescita e di speranza, rilanciando le attività di un settore, quello del teatro ragazzi, tra i più colpiti dal blocco imposto dalla pandemia. Un inizio dalla forte valenza simbolica che segna l’avvio di uno straordinario percorso tra le arti e tra i luoghi simbolo della cultura campana. Un viaggio che proseguirà fino al prossimo ottobre quando ci si augura si potrà finalmente riprendere l’attività di teatro, musica e danza, al chiuso con l’avvio delle relative stagioni”.

Già in piena attività, il Teatro dei Piccoli della Mostra d’Oltremare a Napoli, propone per “Estate in Mostra” fino al prossimo 31 ottobre la rassegna “OPEN AIR” con le favole de I Teatrini, gli spettacoli de Le Nuvole/Casa del Contemporaneo e i concerti di Progetto Sonora.  Teatro per ragazzi in pista anche al De Simone di Benevento dove EIDOS propone la XVI edizione bis de “IL PAESE DEI SOGNI”: in rassegna, tra fine maggio e fine giugno, le compagnie I Guardiani dell’Oca – Guardiagrele (CH),  Teatro dei Colori – Avezzano (AQ),  Arterie Teatro – Molfetta (BA),  I Teatrini – Napoli.

Dedicata agli attori è la proposta di Carlo Cerciello e Anonima Romanzi  che, nel Palazzo Fondi a Napoli, stabilisce la sede di “LA RICERCA DEL TEMPO RITROVATO”, un percorso di formazione e perfezionamento professionale con cui si riprende il lavoro avviato con il Laboratorio Teatrale Permanente del Teatro Elicantropo di Napoli e poi sospeso a causa della pandemia. In programma interventi e stage – programmati per 4 settimane, fino al 19 giugno –  di Aniello Mallardo, Paolo Coletta, Roberto Azzurro, Massimo Maraviglia, Anna Redi, Dario La Ferla, Francesca Della Monica e di Maddalena Crippa che chiuderà il progetto.

Spettacoli di teatro anche nelle 12 meravigliose location, tra Ville Vesuviane, giardini e Real siti borbonici, di “RACCONTI PER RICOMINCIARE” (dal 28 maggio al 6 giugno) per il progetto di Vesuvioteatro.org realizzato con il sostegno del Teatro Pubblico Campano.

Teatro anche al Museo Ferroviario di Pietrarsa, alle Catacombe di San Gennaro, al Mulino Pacifico di Benevento e a Caserta Vecchia, luoghi scelti da Nuovo Teatro Sanità, NEST di Napoli, Teatro Civico 14 e La Mansarda Teatro dell’Orco di Caserta, Compagnia Solot di Benevento per dar vita (dal 28 maggio al 13 giugno) alla rassegna “LIVE – IL TEATRO È DAL VIVO”, progetto realizzato ancora con il sostegno del Teatro Pubblico Campano.

Dal 3 giugno inizia la programmazione di teatro, cinema e musica dell’ ARENA TAN (che include anche una serie di spettacoli presso ilParco Corto Maltese e l’ARCI Scampia). Una stagione significativa che, fino all’11 settembre, accoglierà – per fare qualche esempio –  i concerti di Raiz & Radicanto, Osanna; grazie all’intervento del Teatro Pubblico Campano ospiterà Peppe Servillo, il teatro con Isa Danieli, Ascanio Celestini oltre ad includere la programmazione di  “Movimentale”, festival di danza e videoarte organizzata da Teatri Associati di Napoli.

Dal 4 giugno riprende “D’ISTANZA CREATIVA” proposta dalla Fondazione Pietà dei Turchini che riprogramma le proprie attività musicali. Concerti sia nelle sue sedi storiche di Santa Caterina da Siena e San Rocco a Chiaia,  sia in un luogo fortemente simbolico quanto prestigioso come la Chiesa del Purgatorio ad Arco dove si renderà omaggio a Josquin Desprez, a 500 anni dalla sua morte, con un concerto dell’ensemble De Labirynto diretto da Walter Testolin. Si comincia il 4 giugno con “Song & music from Ireland” nella proposta di Birkin Tree, la più importante band italiana di musica irlandese, si prosegue con il progetto speciale “A canne spiegate”, alla sua prima edizione, dedicato alla scuola organistica del Seicento napoletano con il maestro Canio Fidanza che, ogni domenica, dal 6 al 27 giugno, suonerà (ad ingresso libero su prenotazione) il prezioso organo storico del Settecento, firmato da Cimino, nella Chiesa di Santa Caterina da Siena quartier generale della Fondazione. Annunciata, inoltre, la ripresa dello spettacolo “Albino e Plautilla” intermezzo di Leonardo Vinci con la drammaturgia e regia di Angela Di Maso e con  Gaia Petrone (mezzosoprano), José Povedano Ruiz (baritono) e i Talenti Vulcanici diretti da Stefano Demicheli.

Articolato in  varie proposte anche il progetto “INCONTRO//TENDENZA” (fra Tradizione e Innovazione per grandi e piccoli Spettatori ) proposto da Casa del Contemporaneo, a partire dal 5 giugno (fino al 5 settembre) tra il Parco Urbano dell’Irno e il  Teatro Ghirelli a Salerno, la Reggia di Quisisana a Castellammare Di Stabia, l’arena della Vallata delle Neviere sul Monte Faito a Vico Equense. Oltre agli spettacoli per ragazzi, la programmazione accoglie artisti come Andrea Renzi, Enzo Moscato, Manuela Mandracchia e Fabio Cocifoglia, e omaggi ad autori come Shakespeare, Viviani e Camilleri.  Inoltre in collaborazione con il Teatro Pubblico Campano, la programmazione accoglie gli spettacoli di Alessandro Haber, Isa Danieli, Peppe Servillo, Sergio Rubini ed Ernesto Lama.

Il 12 giugno inizia anche il secondo anno di “TEATRO IN CAMMINO”, festival di Teatro per l’infanzia promosso e organizzato, fino all’8 agosto, da I Teatrini con il sostegno del Teatro Pubblico Campano in 12 location di 10 comuni della Campania. Spettacoli de I Teatrini, Baracca dei Buffoni, Compagnia la Mansarda Teatro dell’Orco, Teatro Eidos, Mutamenti/Teatro Civico 14, Magazzini di Fine Millennio, Muricena Teatro e Solot Compagnia Stabile di Benevento tra il Parco Corto Maltese di Napoli, Palazzo Fieramosca a Capua, Mulino Pacifico a Benevento, Parco del Castello ad Acerra, Villa Comunale di Santa Maria Capua Vetere, Parco Giovanni Paolo II di Pomigliano d’Arco, Castello Vinciprova di Pioppi (Pollica), Chiostro dell’Immacolata a Piano di Sorrento,  parco pubblico di Sant’Agata sui due Golfi (Massa Lubrense) e Piazzetta San Nicola a Lacedonia.

Inizia il 17 giugno a Napoli, l’intensa programmazione di “ESTATE MED 2021 – SISTEMA MUSICA E DANZA ” che unisce in un’ unica proposta decine di concerti e numerosi spettacoli di danza variamente dislocati nei siti di Napoli (Mostra d’Oltremare, Teatro dei Piccoli ed Ex Base Nato), di Portici  (Museo di Pietrarsa) e Salerno (arena Teatro dei Barbuti).

Si comincia con la MUSICA, nelle sue declinazioni colte e popolari, per una programmazione che ospita i concerti e le proposte de Il Canto di Virgilio di Carlo Faiello, di Toni Florio e la Cappella Neapolitana, di Progetto Sonora diretta da Eugenio Ottieri con Adria Mortari, dell’Associazione Domenico Scarlatti,  della Fondazione Franco Michele Napolitano, dell’Associazione Zenit 2000 di Massimo Testa, dell’Ensemble Dissonanzen di Tommaso Rossi, Ciro Longobardi e Marco Sannini, de La Bazzarra di Gigi di Luca, dell’Orchestra Filarmonica Campana.

Ad aprire l’ESTATE MED della DANZA, a giugno sarà la Fondazione Lyceum Mara Fusco- Balletto di Napoli con “Lumbre De Vida” ultimo lavoro di Mara Fusco, una rappresentazione, dal neoclassico al flamenco ricca di suggestioni. Tantissime le proposte unite nella stagione di Sistema Med che accoglie gli spettacoli dell’ Associazione Campania Danza di Antonella Iannone,  La Dance di Maria Vittoria Maglione, Art Factory Skaramacay, l’ Associazione Arabesque di Annamaria Di Maio, Bordelinedanza di Claudio Malangone, Akerusia danza di Elena D’ Aguanno, IVIR Danza, Arb dance Company, Gèranos Orchestra Dance Company, MART Dance Company di Marco Auggiero, Artgarage, Collettivo Funa, Comp. Cornelia.

In questo contesto si inserisce anche la storica rassegna di danza contemporanea firmata da Gabriella Stazio di Movimento Danza, “SECOND HAND – DI SECONDA MANO”, arrivata alla sua XXII edizione che porta a Napoli idee innovative innescando confronti e dialoghi tra autori locali, nazionali ed internazionali sulla danza e sui temi culturali della contemporaneità.

Danza autoriale anche per la rassegna “QUELLI CHE LA DANZA” realizzata dal Teatro Pubblico Campano per la direzione di Mario Crasto De Stefano. La 9°edizione, quella prevista al Teatro Nuovo per il 2020 poi annullata per la pandemia, sarà ripresentata nell’ “Estate MeD” tra la Mostra d’Oltremare e l’ex Base Nato di Bagnoli, ospitando le compagnie Art Garage, Borderlinedanza, ARB Dance Company e al Teatro dei Barbuti di Salerno, importante punto di riferimento per la danza contemporanea, con le compagnie Balletto di Napoli, ARB Dance Company/La dance e Movimento Danza. 

Inizia il 23 giugno la seconda edizione di TEATRO DI CORTILE DEL PALAZZO FIRRAO, storico edificio del centro di Napoli, realizzata dal Teatro Pubblico Campano. Nella suggestiva corte settecentesca in pieno centro antico, 10 appuntamenti che vedranno avvicendarsi, Peppe Servillo con Girotto e Mangalavite, Fabrizio Bosso e Massimo Popoli, Michele Serra, Ascanio Celestini, Alessandro Haber, Patrizio Oliva, Moni Ovadia e Dario Vergassola, Sergio Rubini e il debutto nazionale dell’ultimo lavoro della compagnia Finzi Pasca.

La rassegna “OLTRE LA LINEA” presentata da Itinerarte di Rosario Liguoro presenta percorsi di danza contemporanea e altre arti in cui si privilegia il rapporto immediato ed emozionale tra pubblico e artisti. Le serate si svolgeranno tra il Teatro dei Barbuti di Salerno, l’ Auditorium all’aperto di Pietrarsa e la Mostra d’Oltremare di Napoli. Ospiti Akerusia danza di Elena D’ Aguanno, in coproduzione con l’ associazione  ‘A Luna & O’ Sole di Giosi Cincotti in “In_canto. Suoni e suggestioni dal Sud” con le coreografie di Sabrina D’Aguanno e di Sonia Di Gennaro e la voce narrante dell’attrice Francesca Rondinella.

Tra il 25 giugno ed il 25 settembre si svolge la programmazione estiva, di musica, teatro e cabaret, realizzata dal Teatro Troisi, in collaborazione con Sistema MeD, all’ex Base Nato di Bagnoli a Napoli.

Il progetto CAIRANO FESTIVALARTE, a cura del Teatro Pubblico Campano al Teatro Odeon Franco Dragone, prevede sei appuntamenti, dall’1 luglio, che vedranno in scena Isa Danieli, Adriana Borriello, Peppe Servillo con Girotto e Mangalavite, Federico Salvatore, Francesca Marini e Massimo Masiello e la compagnia La Mansarda di Roberta Sandias.

Al Complesso di San Domenico Maggiore ed al CS Partenopeo di Napoli parte il 5 luglio “MYTHOS: PROVE GENERALI PER LA CREAZIONE DI UN REPERTORIO”, laboratorio sperimentale di ICRA PROJECT, con il sostegno di Teatro Trianon Viviani,  a cura di Michele Monetta, Lina Salvatore, Chiara Menchise e Gianni Garrera. Fino al 13 agosto 12 giovani attori saranno impegnati nello studio di monologhi scelti dai grandi classici dell’antichità.

Nuova stagione, la  numero 31, perRIDERE 2021” il  Festival di Teatro Comico, Musica e Cabaret organizzato, dal 5 al 15 agosto (la location non è ancora annunciata), dal Teatro Totò di Napoli che ritorna e rinnova la lunga e meravigliosa storia che lo ha consacrato come uno delle rassegne più longeve e interessanti nel suo genere.

Il CILENTO ART FESTIVAL, rassegna realizzata con il sostegno del Teatro Pubblico Campano, si svolgerà,  dal 27 al 31 agosto, in cinque comuni del Cilento (Orria, Gioi, Perito, Salento e Moio della Civitella) ed ospiterà spettacoli di prosa, danza, circo contemporaneo, teatro di strada, musica,  progetti speciali e installazioni site-specific.

Lo sguardo d’insieme sulla programmazione de “La Campania è Teatro, Musica e Danza” si conclude con la segnalazione della  X EDIZIONE delFestival sulla Tradizione della Maschera Teatrale in Campania “DI MASCHERA IN MASCHERA” di scena, dal 18 al 25 settembre alMuseo Campano, al Cortile di Palazzo Fieramosca e al Teatro Ricciardi di Capua (Caserta). Diretto da Maurizio Azzurro  e organizzato da La Mansarda / Teatro dell’Orco, propone un percorso dedicato alla maschera che parte dalla Fabula Atellana per arrivare alla Commedia dell’Arte.

Il costo dei biglietti varia da 3,00 a 15,00 euro.  Nel rispetto delle norme di sicurezza i posti a sedere sono limitati. La prenotazione è obbligatoria ed è possibile effettuarla direttamente presso i siti web delle varie strutture organizzatrici . Il calendario, qui soltanto accennato per brevità, sarà costantemente aggiornato e disponibile sui siti ufficiali: www.lacampaniae.it  e www.scabec.it/progetti/la-campania-e